BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA STORIA/ Il camionista innamorato salva la squillo. Ma non è l'unico caso...

Pubblicazione:

prostitutaR375.jpg

RAPITA A 16 ANNI LA COSTRINGONO E VENDERSI - Una studentessa di un liceo in  Romania viene rapita nelle campagne di un piccolo paese e portata in Italia. Lì i sequestratori la segregano al quinto piano di un appartamento nei pressi di Ponte Nomentano, a Roma, e la costringono a prostituirsi. Il compito di tenerla di tenerla d’occhio spetta ad una connazionale 25enne. La giovane ha solo 16 anni, e per farsi salvare spera nell’aiuto del papà. Quando l’aguzzina ha un attimo di distrazione, coglie la palla al balzo, e riesce a mandare un sms al padre: «Aiuto, sono a Roma, mi picchiano e mi costringono a fare la prostituta».

 

L’ARRIVO DEL PADRE - Il padre, non appena vede il messaggio prende il primo treno alla volta della Capitale. Giunto a destinazione, mostra il messaggio ai Carabinieri. Il Nucleo Radiomobile di Roma si mette immediatamente alla ricerca del cellulare. Riesce a rintracciarlo. E’ il 30 giugno 2010 e i militari trovano la ragazzina al quinto piano dello stabile, chiusa in una stanza, una specie di sgabuzzino. Perquisendo l’appartamento trovano telefoni cellulari, un migliaio di euro e vari oggetti che comprovavano l’attività della 25enne. La ragazza è stata arrestata, e si trova nel carcere di Rebibbia con l’accusa di induzione e sfruttamento della prostituzione minorile e sequestro di persona. E la ragazzina ha potuto riabbracciare il papà.

 

QUANTE SONO LE PROSTITE IN ITALIA? E LE MINORENNI? QUANTE SONO FORZATE E CON QUALI MEZZI? ALCUNE SI LIBERANO? CON QUALE DINAMICA? CLICCA QUI O >> QUI SOTTO

 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >