BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SMS IN CODICE/ Messaggi dei mafiosi a Quelli che il calcio per comunicare coi detenuti

SimonaVentura_R375.jpg(Foto)

E così può capitare che una frase tipo «Tutto ok, Paolo» (citata dallo stesso Macrì) sia in realtà un sms in codice indirizzato a un boss in cella. L'ex procuratore nazionale antimafia, scrive il Quotidiano della Calabria, ha detto che la segnalazione circa l'invio di sms apparentemente innocenti che in realtà rappresentavano messaggi in codice per i boss è giunta alla Procura nazionale antimafia da un carcere ed è adesso oggetto di approfondimenti investigativi. «Ciò che ci colpì della segnalazione - dice Macrì, citato dall’Ansa - era l'apparente banalità del contenuto degli sms dietro ai quali, in realtà, si celavano precise comunicazioni in codice ai boss impossibilitati, a causa del regime carcerario cui erano sottoposti, ad avere qualsiasi comunicazione con l'esterno. È chiaro, tra l'altro, che l'esatto significato dell’sms in codice lo potevano capire solo i destinatari».

© Riproduzione Riservata.