BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FIAT/ I tre lavoratori reintegrati non possono lavorare e chiedono l'intervento di Napolitano

Pubblicazione:

fiat_R375.jpg

I LAVORATORI DELLA FIAT REINTEGRATI CHIEDONO L’INTERVENTO DI NAPOLITANO - Ai tre lavoratori della Fiat, reintegrati dal giudice del lavoro dopo il licenziamento, non sarebbe stato permesso di svolgere altra attività che quella sindacale. In tre lavoratori hanno chiesto l’intervento di Napolitano.


Continua il braccio di ferro tra gli operai della Fiat di Melfi reintegrati dal giudice del lavoro e il Lingotto. Dopo essere rientrati in fabbrica, infatti, è stato impedito loro di lavorare. Varcati i tornelli dello stabilimento, la vigilanza li ha invitati a seguirli nel loro gabbiotto. Potranno continuare a percepire lo stipendio, a patto che occupino una saletta e svolgano esclusivamente attività sindacale. Per questo,nel frattempo, la Fiom ha proclamato due ore di sciopero, dalle ore 14 alle 16, chiedendo l’intervento del presidente della Repubblica.


CLICCA QUI O >> QUI SOTTO PER LA REPLICA DELLA FIAT E LE DICHIARAZIONI DI SACCONI


 


  PAG. SUCC. >