BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CORTE DEI CONTI/ Cresce il debito dei Comuni e delle Province. Aumentano gli enti locali in disavanzo

La Corte dei Conti ha comunicato che il debito dei Comuni è aumentato, salendo a 62 miliardi di euro, mentre quello delle Province è salito a 11,5 miliardi.

Euro_CerottoR375_25nov08.jpg (Foto)

CRESCE IL DEBITO DEI COMUNI - La Corte dei Conti ha comunicato che il debito dei Comuni è aumentato, salendo a 62 miliardi di euro, mentre quello delle Province è salito a 11,5 miliardi. Crescono pure gli enti locali in disavanzo, che passano da 63 a 82, con un aumento del 20% del debito. 


La Corte dei Conti ha rivelato che il debito dei Comuni è aumentato, salendo a 62 miliardi di euro, mentre quello delle Province è salito a 11,5 miliardi. Crescono pure gli enti locali in disavanzo, che passano da 63 a 82, con un aumento del 20% del debito. Secondo la Corte, l’aumento è dovuto alla politica di rigore del governo per tenere i conti in ordine, nel corso della crisi. «Il debito finanziario dei Comuni supera i 62 miliardi di euro e cresce limitatamente rispetto al precedente esercizio. Più spinta è la crescita del debito delle province che raggiunge quasi 11,5 miliardi. La sostenibilità del debito, considerando sia il peso degli interessi sia quello delle quote capitale risulta nel complesso dei comuni critica, in quanto parte dell'onere è coperto con risorse di natura straordinaria»: è quanto si legge nella relazione che la Corte ha realizzato in merito alla gestione finanziaria degli enti locali relativa agli esercizi 2008-2009.

 

Leggi anche: DERAGLIAMENTO CIRCUMVESUVIANA/ (Video) Un testimone: Il macchinista stava parlando al cellulare


Leggi anche: MILANO/ Ucraino esce di casa e uccide a pugni la prima donna che incontra per strada



CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA RELAZIONE DELA CORTE DEI CONTI