BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ Mistero su Facebook: la 15enne rapita aveva tre profili, ma nemmeno un computer

Pubblicazione:mercoledì 1 settembre 2010

Sarah Scazzi Sarah Scazzi

LE PISTE DELLA POLIZIA - La 15enne è uscita di casa con la musica nelle orecchie, ha attraversato il paese deserto immerso nella siesta. Ma nell’abitazione di cugina Sabrina non è mai giunta. E’ stata seguita da qualche malintenzionato e poi rapita? E’ stata vittima di un brutto incontro casuale? Ha incrociato qualcuno che aveva già deciso di farle del male? O c’entra l’eredità da centomila euro di cui la mamma della ragazza ha beneficiato da parenti diretti all’insaputa di altri dello stesso nucleo familiare? Questo potrebbe avere innescato gelosie oppure l’avvio di un rapimento a scopo ricattatorio?

 

Gli investigatori stanno lavorando per rispondere a tutte queste domande. Le indagini si stanno sempre più concentrando su un gruppo di conoscenti frequentati da Sarah Scazzi. La polizia cerca proprio tra le frequentazioni della 15enne una chiave per scoprire che cosa le è accaduto. L’obiettivo degli investigatori è capire che cosa sia successo in quei 12 minuti che separano l’uscita di casa di Sarah dalla sua scomparsa. Il particolare delle cuffiette alle orecchie per ascoltare il walkman potrebbe aver impedito alla ragazzina di accorgersi che dietro di lei c’era qualcuno o che sopraggiungeva un’auto che l’aveva seguita.
 

(Pietro Vernizzi)
 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.