BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TRENTO/ Rifiuta di abortire e le strappano la bimba: sei troppo povera e mentalmente fragile

Un ragazza di 20 anni si è vista strappare dalle mani la figlia appena nata perché ritenuta troppo poevera e mentalmente fragile

bambino_neonatoR375.jpg (Foto)

Un ragazza di 20 anni si è vista strappare dalle mani la figlia appena nata perché ritenuta troppo povera e mentalmente fragile

Nove mesi fa aveva rinunciato ad abortire. In tanti glielo avevano consigliato. Ma lei, ventenne, non voleva sopprimere la vita che le nasceva in grembo. Gliel’hanno fatta pagare in altra maniera. Sottraendole la bambina. Il Tribunale dei minori di Trento aveva stabilito che era troppo fragile mentalmente e troppo povera. Guadagnava solo 500 euro al mese. E allora, gliel’hanno strappata dalla mani. Letteralmente. Nella maniera più scioccante per una mamma. A poche ore dal parto, prima ancora che potesse portarla al seno.


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO