BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO PUGLIA/ Scene di panico a Foggia: la gente in strada grida impaurita

Il terremoto in Puglia sta provocando scene di panico tra gli abitanti della città di Foggia e un’interruzione delle comunicazioni di alcune compagnie telefoniche. Contattato dal Sussidiario, Luciano Ventura, redattore del Quotidiano di Foggia, racconta di «non avere avvertito il terremoto, anche se uscendo di casa ho visto tantissime persone scese in strada che gridavano in preda al panico

SismografoR375.jpg (Foto)

Il terremoto in Puglia sta provocando scene di panico tra gli abitanti della città di Foggia e un’interruzione delle comunicazioni di alcune compagnie telefoniche. Contattato da Ilsussidiario.net, Luciano Ventura, redattore del Quotidiano di Foggia, racconta di «non avere avvertito il terremoto, anche se uscendo di casa ho visto tantissime persone scese in strada che gridavano in preda al panico. La mia prima impressione è stata che fosse stata messa a segno una rapina, o che si stesse svolgendo un inseguimento della polizia nei confronti di qualche malvivente. Solo dopo pochi istanti ho capito che si era trattato di un terremoto, e ho appreso che in alcuni Comuni pugliesi, tra cui Lucera, si era sentito ancora più distintamente che nel capoluogo». E aggiunge Ventura: «Le linee telefoniche dopo la scossa di terremoto in Puglia risultano intasate e i cellulari Wind in particolare hanno campo. Mentre al contrario Internet funziona regolarmente».