BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOCENTI PRECARI/ Gelmini: “avete la mia solidarietà”. Intanto, aumentano gli scioperi della fame

Pubblicazione:giovedì 2 settembre 2010

gelminipensaR375_21dic09.jpg (Foto)

 

LA GELMINI SI RIVOLGE AI PRECARI - Cresce la protesta e il numero di insegnanti precari che decide di aderirvi formalmente. Intanto, il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini ha espresso nei loro confronti la massima solidarietà.


A nulla è valso l’episodio di ieri, quando un precario della scuola di Palermo, Giacomo Russo, è stato ricoverato in condizioni di estrema disidratazione dopo giorni e giorni di sciopero della fame. Maria Carmela Salvo, ad esempio, 55enne docente precaria, da 5 anni, in provincia di Frosinone, ma originaria di Palermo, annuncia che dormirà in macchina e non mangerà finché non otterrà un impiego in qualche scuola elementare. Osserverà lo sciopero della fame, all’interno della sua auto parcheggiata in piazza di Maniago (Pordenone) - «almeno fino al 13 settembre, giorno di inizio delle lezioni, quando spero che qualche scuola mi chiami per supplenze brevi». Oltre la donna e i precari di Palermo, hanno stanno partecipando allo sciopero numerosi insegnanti di Taranto, Roma e Benevento. Dalla Gelmini, nel frattempo, dopo numerose sollecitazioni, anche dall’opposizione, sono arrivate le prime dichiarazioni in merito.

 

CLICCA QUI O >> QUI SOTTO PER LE DICHIARAZIONI DELLA GELMINI
 


  PAG. SUCC. >