BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SUPERENALOTTO/ La schedina con i numeri dell’estrazione vincente era usata dall’ndrangheta per riciclare denaro sporco

L’ndrangheta aveva ideato un sistema per riciclare denaro sporco mediante l’acquisto dei biglietti vincenti del Superenalotto

Superenalotto_RicevitoriaR375.jpg(Foto)

L’ndrangheta aveva ideato un sistema per riciclare denaro sporco mediante l’acquisto dei biglietti vincenti del Superenalotto.

L’’ndrangheta aveva ideato un metodo per sfruttare anche il Superenalotto a proprio vantaggio. Il sistema era semplice e ingegnoso: bastava acquistare dal vincitore la schedina vincente, e farsi cos’ accreditare su un conto creato ad hoc il denaro in premio. Questo consentiva di riciclare i proventi del narcotraffico, e di evitare segnalazioni per movimenti sospetti. E’ quanto si apprende dai carabinieri che hanno comunicato la confiscaa di beni per cinque milioni di euro a Nicola Lucà, considerato un esponente della cosca Mancuso.

CLICCA >> QUI SOTTO PER I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE