BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SARAH SCAZZI/ La 15enne contava i giorni sul calendario, la spiegazione forse nei diari

Sarah Scazzi Sarah Scazzi

Il luogo indicato dal ragazzo dista circa 200 metri dall'abitazione della cugina della 15enne, dove però la ragazzina non è mai arrivata. Solo due giorni dopo, ha riferito sempre ai carabinieri, sfogliando i giornali ha visto la foto di Sarah che era scomparsa e successivamente si è ricordato del momento dell'avvistamento.


Ma la risposta migliore alle domande, forse, può arrivare proprio da Sarah. Dai suoi tre diari sequestrati pieni zeppi di a senza h e di sogni di fuga, di xché e xdonare, oppure da quei ciondoli esoterici appesi al muro accanto al pupazzo di Winnie the Pooh. Ci sono i cinque profili di Facebook e le chat conservate nel computer della biblioteca da dove Sarah parlava con pseudonimi diversi, ci sono i film con i dvd dei vampiri e quello di Titanic. E c'è anche quello strano miscuglio musicale che parte dal pop-rock di Avril Lavigne, passa per i poster di Marilyn Manson e finisce per le canzoni di Tiziano Ferro. Sarah ha copiato «Alla mia età» ovunque. È quella che fa «sono un grande falso mentre fingo l'allegria», «come un terremoto in un deserto, crolla tutto ed io son morto e nessun se n'è accorto».