BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SARAH SCAZZI/ La 15enne contava i giorni sul calendario, la spiegazione forse nei diari

Sarah ScazziSarah Scazzi

Tempo permettendo, stanno proseguendo anche le ricerche lungo tutto il litorale ionico-salentino con sommozzatori e l'ausilio di un elicottero dei carabinieri di Bari. Le perlustrazioni puntano in particolare alla zona adiacente il fiume Chidro e i canali vicini. Proseguono anche le ricerche a terra: in particolare sono battuti pozzi e casolari abbandonati.


Il grande amore di Sara, Davide M., è un ragazzo minuto di 17 anni. Ha i capelli biondi e lunghi stirati che gli avvolgono quasi tutto il volto. La frangetta è lasciata incolta a coprirgli la fronte. Ha gli occhi chiari, luminosissimi. Veste di nero come nere sono le scarpe di tendenza Etnies con i lacci di diverso colore, come si usa adesso, uno nero e l’altro viola. Piercing ai lobi delle orecchie e alle narici e cordoncino di seta nera al collo con due croci di acciaio pendenti. Uno stile in perfetta sintonia con quello di Sarah Scazzi, che di lui si era innamorata. Davide ha deciso così di farsi intervistare da Nazareno Dinoi per il Corriere del Mezzogiorno.


«MI GUARDAVA SEMPRE» - Di Sarah dice: «E’ carina, molto timida, taciturna, ma non la conoscevo fino a quando non è stata lei a dichiararsi. Mi accorgevo che mi guardava sempre, poi avevo sentito in giro che le piacevo, era lei naturalmente a far girare la voce». Finché un giorno lei ha deciso di dichiararsi: «Eravamo tutti fuori che attendevamo l’orario di entrata e lei si avvicinò al gruppo superando imprevedibilmente la sua timidezza e chiamandomi in disparte. Mi chiese il numero del cellulare che le diedi».