BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA/ Il discorso al corpo diplomatico: "In Medio Oriente sia garantita la sicurezza dei cristiani"

Le parole del Pontefice al corpo diplomatico presso la Santa Sede

benedettopapa_R400.jpg (Foto)

PAPA DISCORSO CORPO DIPLOMATICO - Benedetto XVI ha incontrato i rappresentanti del Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede. Nelle sue parole, il papa ha posto l'accento sulla persecuzione dei cristiani in Medio Oriente, rivolgendosi ai capi di quelle nazioni: "Tra le norme che ledono il diritto delle persone alla libertà religiosa, una menzione particolare dev’essere fatta della legge contro la blasfemia in Pakistan: incoraggio di nuovo le Autorità di quel Paese a compiere gli sforzi necessari per abrogarla, tanto più che è evidente che essa serve da pretesto per provocare ingiustizie e violenze contro le minoranze religiose. Il tragico assassinio del Governatore del Punjab mostra quanto sia urgente procedere in tal senso: la venerazione nei riguardi di Dio promuove la fraternità e l’amore, non l’odio e la divisione".

I capi religiosi musulmani ha detto il Pontefice devono "operare affinché i loro concittadini cristiani possano vivere in sicurezza". "Guardando verso l'Oriente - ha quindi detto il Pontefice - gli attentati che hanno seminato morte, dolore e smarrimento tra i cristiani dell'Iraq, al punto da spingerli a lasciare la terra dove i loro padri hanno vissuto lungo i secoli, ci hanno profondamente addolorato. Rinnovo alle Autorità di quel Paese e ai capi religiosi musulmani il mio preoccupato appello ad operare affinché i loro concittadini cristiani possano continuare ad apportare il loro contributo alla società di cui sono membri a pieno titolo".


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LE PAROLE DEL PONTEFICE AL CORPO DIPLOMATICO PRESSO LA SANTA SEDE