BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BIOETICA/ Roccella risponde a Veronesi: la vita di chi è in coma non è artificiale

OSPEDALEr400.JPG(Foto)

 
E’ sempre rimanendo nell’ambito della ragione scientifica che le teorie di Veronesi apparirebbero inesatte. «L’autodeterminazione, poi, su cui Veronesi tanto insiste –aggiunge la Roccella - non può essere un criterio assoluto scisso dal contesto scientifico, medico e relazionale: se fosse così, qualunque paziente potrebbe esigere da un medico un trattamento che quest’ultimo giudica inappropriato o persino dannoso».

© Riproduzione Riservata.