BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GENOVA/ Video - Uccide il patrigno a coltellate e tenta il suicidio

Un altro efferato delitto, nell’arco di pochi giorni, ha insanguinato Genova. Ivano Paganetto Damiani, 37 anni, ha ucciso il patrigno, Luigi Luciano Paganetto, di 77 e ferito la madre di 70.

omicidiogenovaR400.jpg (Foto)

Un altro efferato delitto, nell’arco di pochi giorni, ha insanguinato Genova. Ivano Paganetto Damiani, 37 anni, ha ucciso il patrigno, Luigi Luciano Paganetto, di 77 e ferito la madre di 70.


Il 37enne, in un appartamento di 5 vani del quartiere Preli, ha afferrato un coltello da cucina di 40 centimetri, ha colpito il patrigno una volta al torace, due alle spalle, e mentre questo si stava accasciando a terra, gli ha sferrato altri 7 colpi. La madre, Angela Gambale, è rimasta ferita alla mano nel tentativo di disarmarlo. Dopo essersi, per alcuni istanti calmato, ha rivolto la lama verso se stesso colpendosi due volte. La madre è riuscita ad avvisare le forze dell’ordine e, al loro arrivo, assieme ai soccorsi del 118, si è barricato in casa. Convinto, infine, a uscire è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale di Voltri, e in seguito a Villa Scassi, dove è stato operato e dove si trova tuttora ricoverato nel reparto detenuti del San Martino.


L’uomo era seguito da tredici anni dai servizi sociali per gravi problemi psichiatrici e da alcuni tempi si rifiutava di assumere i farmaci. Secondo i vicini di casa si trattava di una famiglia normale, tranquilla, salvo i frequenti diverbi scaturiti in seguito ai rimproveri di Luigi, ex cuoco che aveva sposato Angela Gambale in seconde nozze, che lo esortava a trovarsi un lavoro. Ivano, esporto di Scacchi online, diplomati in ragioneria, è stato descritto come una persona taciturna.


CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO SULL’OMICIDIO

© Riproduzione Riservata.