BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VITTORIO SGARBI/ Io, esposto come Saviano. Senza scorta, mi dimetto.

Vittorio Sgarbi (Foto Ansa) Vittorio Sgarbi (Foto Ansa)

 
Numerose le iniziative che lo avrebbero esposto alle “attenzioni” della criminalità organizzata. «La stessa istituzione del museo della mafia – ricorda - ha rappresentato una proposta altamente rischiosa, non diversamente, per esempio, dalle denunce giornalistiche e letterarie di Roberto Saviano a cui nessuno si sognerebbe di togliere la scorta». Probabilmente «chi non rientra nelle logiche dell’antimafia di maniera – conclude - non merita di essere tutelato. Ogni giorno, da quando sono sindaco», sottolinea Sgarbi, «ho ricevuto telefonate anonime e di minaccia».

© Riproduzione Riservata.