BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ANTONIO SOCCI/ "Per Caterina e per tutti i malati, il Rosario delle Lacrime"

Antonio Socci, foto ImagoEeconomicaAntonio Socci, foto ImagoEeconomica

Socci spiega di suor Amalia Aguirre, che "l’8 Novembre 1929, mentre stava pregando offrendo se stessa per salvare la vita di una sua parente gravemente ammalata, la suora udì una voce: “ Se vuoi ottenere questa grazia, domandala per le Lacrime di mia Madre. Tutto ciò che gli uomini mi domandano per quelle Lacrime sono obbligato a concederlo”.

Per questo Antonio Socci invita tutti a unirsi a lui, alla sua famiglia, a pregare per Caterina e per tutti i malati con il "Rosario delle Lacrime": "Oggi propongo, a chi può e vuole, di unirsi a me anche in questa preghiera, non solo per Caterina, ma per i vostri malati e per tante persone che mi hanno scritto chiedendo preghiere per loro amici o parenti che sono nella sofferenza, alle quali ho risposto che tutte le preghiere per Caterina sono anche per loro".

© Riproduzione Riservata.