BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ 25 gennaio 2011: conversione di san Paolo sulla via di Damasco

Caravaggio, Conversione di san PaoloCaravaggio, Conversione di san Paolo

Paolo si rivolse nella sua evangelizzazione prima agli Ebrei, poi ai Gentili. I territori da lui toccati nella predicazione itinerante furono inizialmente l'Arabia (attuale Giordania), quindi soprattutto la Grecia e l'Asia minore (attuale Turchia). San Paolo si dovette scontrare con i cristiani di origine ebraica, che volevano mantenere alcune usanze della legge religiosa ebraica, come la circoncisione.
Furono proprio gli Ebrei a Gerusalemme a farlo imprigionare con l'accusa di turbare l'ordine pubblico. Ma come cittadino romano san Paolo poté appellarsi al giudizio dell'imperatore e fu condotto a Roma, dove fu costretto per alcuni anni agli arresti domiciliari, riuscendo però a continuare la sua predicazione. Morì vittima della persecuzione di Nerone, decapitato probabilmente tra il 64 e il 67.

© Riproduzione Riservata.