BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO RUBY/ Monsignor Crociata, segretario Cei: "Siamo coinvolti , non solo spettatori"

Il cardinalelBagnasco, presidente Cei Il cardinalelBagnasco, presidente Cei

CASO RUBY MONSIGNOR CROCIATA - Nelle sue parole, il segretario Cei ha così continuato a giudicare la situazione: "Le partigianerie non portano solo a danneggiare una parte, ma tutto il Paese. Una delle cose che mancano in questo momento è il sentimento che fa vedere lucidamente le cose per poi capire che fare. Finché la ricerca del bene comune viene strumentalizzata, finché è tacciabile di essere una difesa di parte, diventa difficile prendere in mano la situazione. Assistiamo a un abbassamento della tensione morale che riguarda tutti, a cominciare da chi ha più responsabilità. Prevale invece la ricerca del proprio interesse a scapito del bene di tutti".

Infine un giudizio anche sul federalismo fiscale: "Si rischia la divaricazione del Paese. È un banco di prova significativo per verificare l'attenzione verso tutte le esigenze del Paese. La Chiesa esprime la propria preoccupazione affinché una parte del Paese non venga abbandonata a se stessa".

© Riproduzione Riservata.