BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ 5 gennaio 2011: Sant' Edoardo confessore

santedoardoilconfessoreR400.jpg(Foto)

 
Tuttavia, quando nel 1051 Godwin minaccia una rivolta, Edoardo ha una sola scelta: esiliarlo, e rinchiudere la moglie in un convento. L’anno dopo, per scongiurare il pericolo di guerra civile, gli consente di tornare in patria. Durante il suo regno, caratterizzato da una politica ecclesiastica sobria e non particolarmente ingerente, i rapporti con Roma si consolidano. E’ a lui che si deve la fondazione dell’abbazia di Westminster. Negli anni dell’esilio, infatti, Edoardo fa voto di recarsi in pellegrinaggio a Roma se i suoi diritti dovessero essere reintegrati. Divenuto re, impossibilitato a lasciare il Paese, chiede al Papa una dispensa. Il Pontefice gliela concede, a patto che il re fondi un monastero dedicato a Pietro.


Edoardo sceglie un convento nei pressi di Thorney, ad ovest di Londra, che grazie alle ingenti donazioni di denaro e terreni, diventerà l’embrione dell’odierna abbazia. Il re non riesce a vederne l’inaugurazione. Muore il 5 gennaio del 1066, sembra di Scrofola (pare che sia stato il monarca a contrarre la cosiddetta “malattia dei re).

© Riproduzione Riservata.