BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA/ L'omelia alla messa dell'Epifania: "L'universo non è casuale"

L'omelia del Santo Padre alla messa dell'Epifania

benedettoxvi_crocifissoR400.jpg (Foto)

Messa dell'Epifania oggi a San Pietro. Nella sua omelia Benedetto XVI ha voluto parlare del tema delle teorie scientifiche che negano il disegno divino: "L'universo non è il risultato del caso, come alcuni vogliono farci credere" ha detto.

Aggiungendo: "Contemplandolo siamo invitati a leggervi qualcosa di profondo: la sapienza del Creatore, l'inesauribile fantasia di Dio, il suo infinito amore per noi". Il Papa non nega la ricerca scientifica. ""ìNon dovremmo lasciarci limitare la mente da teorie che arrivano sempre solo fino a un certo punto e che - se guardiamo bene - non sono affatto in concorrenza con la fede, ma non riescono a spiegare il senso ultimo della realtà".

Per il Papa "nella bellezza del mondo, nel suo mistero, nella sua grandezza e nella sua razionalità non possiamo non leggere la razionalità eterna, e non possiamo fare a meno di farci guidare da essa fino all'unico Dio, creatore del cielo e della terra". Il Papa ha quindi toccato il tema della giornata,l'Epifania: "Lungo i secoli la domanda su che tipo di stella era è stata oggetto di discussione tra gli astronomi. Keplero riteneva che si trattasse di una 'nova' o una 'supernova', cioè di una di quelle stelle che normalmente emanano una luce debole, ma che possono avere improvvisamente una violenta esplosione interna che produce una luce eccezionale".