BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MINZOLINI/ Raffaele Lombardo chiede danni al Tg1 per 100 milioni (video)

Pubblicazione:martedì 11 ottobre 2011

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

La misura è colma e il presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo ha dato mandato ai suoi legali per citare in giudizio il direttore del Tg1 Augusto Minzolini e il tg che dirige. Secondo il presidente della Regione, è giunta l’ora, dopo l’ennesimo attacco alla Sicilia e a chi la governa, di affidare la questione, che per lui nulla avrebbe a che fare con il diritto di informazione, alla magistratura. I legali si avvarranno, come prove documentarie, anche del “Libro bianco del Tg1”, realizzato dal comitato di redazione a contenente le violazioni, secondo il comitato, da parte del direttore, delle libertà di stampa e di un corretto sistema di informazione. Stando a quanto è contenuto nel libro, il direttore del Tg avrebbe dato vita ad una vera a propria campagna contro Lombardo – è implicito, su mandato del premier Berlusconi – perché il partito del governatore, l’Mpa, in Sicilia ha rotto con il Pdl alleandosi con il Terzo Polo. L’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, è scettico in merito all’azione legale del governatore. Pur sottolineando le sue posizioni critiche nei confronti di Minzolini, il sindacato ha fatto presente che questioni del genere vanno risolte, anzitutto, presso l’ordine dei giornalisti e non in tribunale. Minzolini, dal canto suo, fa spallucce e si appella al diritto di cronaca, spiegando di aver agito sempre e solo in suo nome. In una breve nota, fa sapere di aver fatto solamente della cronaca «anche nel servizio di ieri sera (l’altro ieri ndr), dove veniva denunciata la possibilità di una sanatoria edilizia in Sicilia presentata come tutela e valorizzazione delle coste che riguarderebbe anche una villetta al mare abusiva di proprietà della signora Nombardo». Deve essere stato il servizio in questione, in particolare, a rappresentare l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Il servizio in questione denuncia che una legge regionale relativa al recupero e alla valorizzazione delle coste, è in realtà una sanatoria. E, guarda caso, «la sua signora possiede una casa abusiva a pochi metri dal mare», spiega la giornalista dl servizio riferendosi a Lombardo. La norma potrebbe essere inserita nella nuova finanziaria regionale. A quanto riferisce il telegiornale, lo stesso relatore sarebbe proprietario di una casa abusiva in riva al mare. E, benché Lombardo abbia minimizzato sottolineando come si tratti del provvedimento di una singola persona, il secondo firmatario è Francesco Musotto, capogruppo in Regione dell’Mpa di Lombardo. 


  PAG. SUCC. >