BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ALLUVIONE LIGURIA/ Il sindaco di Monterosso chiede aiuto: "Paese devastato" (video)

L'alluvione che ha colpito ieri la zona della provincia di La Spezia: otto morti. Il sindaco di Monterosso nelle Cinque Terre chiede aiuto, il paese è stato distrutto

Monterosso ieri, foto AnsaMonterosso ieri, foto Ansa

E' un grido disperato quello del sindaco di Monterosso, uno dei paesi che compongono le famose e bellissime Cinque Terre in provincia di La Spezia. Il paese è distrutto, non esiste più, aiutateci, ha infatti detto. E' il giorno dopo la terribile alluvione che ha colpito la zona della Liguria, ma anche la provincia di Massa Carrara. Il bilancio è pesantissimo: sono infatti saliti a otto i morti, sei in provincia di Spezia e due in quella di Massa. Tornando a Monterosso, il centro più colpito, il sindaco lamenta la mancanza di ogni cosa, dai viveri all'acqua all'energia elettrica. ieri un autentico fiume di fango ha spazzato in pieno la cittadina. Al momento risulterebbe disperso anche un volontario impegnato nei soccorsi. Era andato ieri sera ad aprire un tombino e da quel momento non è stato più rivisto. Il paese è isolato con quelli che il sindaco ha definito milioni di metri cubi che minacciano la città dalle colline retrostanti e che potrebbero franare. Chiede l'invio di mezzi di soccorso e di volontari. Anche Vernazza, altro paese delle Cinque Terre, è in gravi condizioni, si cerca di evacuare la popolazione via mare dato che tutte le strade sono impraticabili. Ieri la Liguria orientale era stata spazzata da piogge e venti fortissimi che hanno provocato una frana sull'autostrada A 12 in località Carrobbio: la frana ha investito un tir che transitava facendolo rovesciare. Per liberare il conducente ci sono volute ore. Il traffico è stato dirottato sulle strade statali con una invasione di mezzi pesanti che si sono riversati sulla città costiera di Sestri Levante.  La A 12 è tutt'ora chiusa con conseguente caos sulle altre reti autostradaliin particolare la A1. E' intervenuto il capo dello Stato commentando la vicenda: sono tributi dolorosi ai cambiamenti climatici in atto, ha commentato. In tutto sono caduti ore 500 millimetri di pioggia che hanno costretto a l'interruzione di ogni collegamento stradale e ferroviario nell'intero levante ligure. Si segnala anche  il crollo di alcune abitazioni sempre nella zona del Levante ligure, precisamente in ocalità Pignone. Gravissima la situazione anche ad Aulla, invasa dalle acque a da fiumi di fango.