BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PUBBLICITA' BENETTON/ Una violazione del codice civile che non c'entra nulla con la cretività

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Ma dato che l’azienda in questione si è sempre sottratta all’Autodisciplina evitando pure di iscriversi alle associazioni della comunicazione che si impegnano a rispettarne il Codice, non c’è granchè da fare, se non cercare di invitare l’opinione pubblica a riflettere sul rispetto dei significati, rimettendo un po’ di concetti al loro posto. Chi intende seguire le strade della provocazione e della strumentalizzazione si assumerà le responsabilità di queste troppo facili scorciatoie che nuociono innanzitutto alla pubblicità commerciale, poi a quella sociale e infine alla collettività nel suo complesso. Non ci resta che consolarci ricordando che proprio oggi, all’Università IULM di Milano si svolge la settima Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale promossa da Pubblicità Progresso, nella quale professionisti ed esperti venuti da tutto il mondo mettono a confronto le loro esperienze invitando soprattutto i giovani a comprendere quanto sia impegnativo progettare la comunicazione sociale senza cadere nella tentazioni di perseguire quelle facili scorciatoie che con la creatività non hanno nulla a che vedere.

© Riproduzione Riservata.