BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALLUVIONE SICILIA/ L'inviato a Saponara: "ho visto una donna salvata dal fango fino al collo" (video)

Pubblicazione:mercoledì 23 novembre 2011

Devastazione in Sicilia Devastazione in Sicilia

ALLUVIONE SICILIA - Provincia di Messina in ginocchio per l'alluvione che l'ha devastata nelle ultime ore: a poche settimane dall'analoga tragedia ligure, si ripete il medesimo scenario. Piogge torrenziali, fiumi e torrenti che esondano, ondate di fango e crolli di colline che investono le abitazioni e la gente che vi si trova all'interno. Il bilancio al momento si è fermato al numero di tre morti, tra cui un bambino di 10 anni che la madre non è riuscita a trarre in salvo. Le altre due vittime sono un padre di 55 anni e il figlio di 25, travolti dal fango nella loro casa. La zona più colpita è quella del comune di Saponara, in particolare la frazione di Scarcelli dove una collina è letteralmente franata sule abitazioni. E' qui infatti che si registrano le vittime. Situazione pesantissima anche nei comuni di Barcellona, Castroreale e Milazzo dove invece sono sondati alcuni corsi d'acqua provocando intensi allagamenti. Fortunatamente non ci sono vittime. Il maltempo si è abbattuto anche nella vicina Calabria provocando il deragliamento di un treno e danni molto seri. IlSussidiario.net ha contattato un inviato del quotidiano La Sicilia, William Castro, che si trova sul luogo della devastazione peggiore, Saponara e ci ha aggiornato sulla situazione.

Castro, ci conferma che le vittime accertate sono tre?
Sì, Tre vittime. Stamattina si era parlato di una quarta vittima, una donna che risultava annegata nella sua abitazione, ma fortunatamente è stata invece tratta in salvo.
In che condizioni è stata trovata? Era dentro la sua casa?
E' stata letteralmente estratta dal fango dove si trovava immersa quasi del tutto, aveva solo la testa fuori dal mare di terra e fango. Era insieme a un'altra donna, tutte e due con il fango fino al collo: sono riuscite a resistere fino a quando non sono intervenuti i soccorsi e le hanno estratte.
In che condizioni è adesso?
E' ricoverata in ospedale e nonostante la terribile avventura si trova in buone condizioni.
Come è la situazione meteorologica al momento?
Stamattina dopo le piogge fortissime di ieri era incredibilmente caldo, un tempo addirittura primaverile. Adesso si sta nuovamente annuvolando e si aspettano nuove precipitazioni nelle prossime ore. L'allerta maltempo è stato infatti prolungato alle prossime ore. Nel comune di Barcellona è stato chiesto alla gente di restare a casa e non uscire.
A Messina invece com'è la situazione? Non risultano allagamenti, è vero?
No, Messina è stata fortunatamente risparmiata, anche se stamattina c'è stato un violentissimo temporale anche lì. Già da ieri comunque le scuole erano state chiuse in via precauzionale e la città nonostante il maltempo non ha risentito in modo particolare della situazione.
Il peggio è successo in provincia, è così?
Sì, la bomba d'acqua si è incentrata sulle località di Saponara, Castroreale, Barcellona e Milazzo, località che distano da un minimo di venti chilometri a un massimo di cinquanta da Messina.
E' una zona, quella colpita, già soggetta a situazioni analoghe o è stata una eccezione?
No: nel 2009 ci fu un altro nubifragio di dimensioni però ridotte rispetto a quello di ieri. L'anno scorso di nuovo, un altro violento temporale con ingrossamento dei torrenti e dei corsi d'acqua e relative esortazioni, ma fortunatamente senza vittime.


  PAG. SUCC. >