BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TANGENTI/ Arrestato il vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia

Pubblicazione:mercoledì 30 novembre 2011

Franco Nicoli Cristiani Franco Nicoli Cristiani

E' stato arrestato Franco Nicoli Cristiani, esponente del Pdl nonché vice presidente del consiglio regionale della regione Lombardia. L'arresto è scattato nell'ambito di una inchiesta su presunte tangenti da 100mila euro relative a traffici per lo smaltimento dei rifiuti. In particolare si parla di una discarica di amianto e un impianto per il trattamento dei rifiuti a Calcinate in provincia di Bergamo. Non solo. Nell'inchiesta anche i lavori relativi a due cantieri della Brebemi a Cassano d'Adda (Milano) e Fara Olivana con Sola (Bergamo). Insieme all'esponente politico arrestati anche diversi imprenditori e funzionari pubblici tra cui il il coordinatore dell'Arpa Lombardia, Giuseppe Rotondaro. Le indagini sono in corso da circa otto mesi, coordinate dai pm Silvia Bonardi e Carla Canaia. Le accuse rivolte agli arrestati sono di traffico organizzato di rifiuti illeciti e corruzione. Nel dettaglio, gli inquirenti hanno disposto il sequestro della cava di Cappella Cantone (Cremona) destinata ad una discarica di amianto, un impianto per il trattamento di rifiuti a Calcinate (Bergamo) e due cantieri della Brebemi a Cassano d’Adda (Milano) e Fara Olivana Con Sola (Bergamo). Secondo quanto trapelato finora, l'inchiesta è basata su una tangente pagata al politico e ad altri funzionari per tenere sotto controllo i conti delle discariche incriminate e dei lavori Brebemi. Nei siti delle discariche sotto inchiesta, sarebbero stati smaltiti rifiuti speciali in modo illecito: le alte cariche istituzionali garantivano che non venissero effettuati controlli sui quanto veniva fatto. Attualmente il vice presidente del consiglio regionale lombardo, 68 anni, si trova nella caserma del comando dei carabinieri in Piazza Tebaldo Brusato (Brescia). Franco Nicoli Cristiani è un imprenditore nativo della provincia di Brescia. Attualmente, oltre al suo incarico istituzionale, è anche amministratore unico di Spas, una società attiva nella vendita e commercializzazione di prodotti per lo sport. In passato è stato anche collaboratore del ministero dell'industria e del commercio. Dal 1996 al 2000 è stato coordinatore provinciale di Forza Italia, dal 2007 è vicecoordinatore del coordinamento provinciale con delega agli enti locali. E' stato consigliere regionale della Lombardia a partire dal 1995 e ha ricoperto la carica di assessore con delega in materia ambientale.


  PAG. SUCC. >