BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ALLUVIONE GENOVA/ Ultimo aggiornamento quattro morti, anche due bambini, attesa onda di piena (fotogallery)

Sarebbero quattro le vittime al momento della disastrosa alluvione di Genova tra cui due bambini mentre ci sarebbero anche quattro dispersi. Si attendono le onde di piena

Foto AnsaFoto Ansa

Situazione drammatica, Genova messa in ginocchio da un violento nubifragio che ha provocato le esondazioni dei torrenti Bisagno, Sturla e Fereggiano che hanno allagato la città. Il numero delle vittime al momento sarebbe di quattro, due donne e due bambini, annegati in uno scantinato. Una delle donne invece è rimasta uccisa perché travolta da macchine buttate in aria dalla furia delle acque. (Guarda il video delle strade allagate di Genova) Ci sarebbero anche almeno cinque persone disperse. La situazione peggiore in via Ferreggiano dove sono stati recuperati i corpi di una delle donne e dei due bambini. Alle ore 16 e 30 circa si attende l'onda di piena del Bisagno seguita da quella del Fereggiano. L'esondazione inevitabile come già successo numerose altre volte dei torrenti Bisagno e Sturla ha provocato gli allagamenti di interi quartieri della città, quelli di Foce, San Fruttuoso e San Martino mentre strade centrali come corso Torino e corso Sardegna sono del tutto impraticabili. Problemi anche alla stazione ferroviaria di Brignole dove i treni fanno fatica a mettersi in movimento. Tutta la zona antistante la stazione è allagata fino a via XX Settembre. La protezione civile e il comune lanciano i seguenti avvertimenti: lasciare i piani basse di case e negozi, rifugiarsi nei piani alti. E' stata chiusa la sopraelevata che attraversa la città mentre si stanno chiudendo parti dell'autostrada, così come della via Aurelia per paura di frane. n corso Sardegna i bambini della scuola Sant'Agata sono stati messi in salvo al sesto piano dell'edificio. Sono stati i chiusi i sottopassi tra via Carrara e via V Maggio e il sottopasso di piazza Cavour. I commercianti di via Cadorna hanno abbndonato i loro negozi. assaliti dalle acque. A Quarto una famiglia è dovuta salire sul tetto della propria abitazione per sfuggire alle acque: i vigili del fuoco cercano di portarli in salvo con un elicottero l'operazione è estremamente difficoltosa. La protezione civile lancia l'allarme: evitare di recarsi vicino a ponti o torrenti, di rimanere nei piani bassi delle case. Evitare anche di usare le automobili. Spostarsi nei piani alti delle abitazioni.