BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCIOPERO BENZINAI/ Toscana, i comuni esentati e i distributori aperti durante lo sciopero

Lo sciopero dei benzinai: i distributori che rimarranno aperti in Toscana durante l'agitazione proclamata dalle 19 di oggi 8 novembre fino alle 7 dell'11

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Nessun accordo fra associazioni dei distributori di benzina e governo, nonostante l'incontro per tentare di scongiurare lo sciopero che si è tenuto in extremis. Faib Fegica ha rilasciato un comunicato in cui annuncia lo stato di agitazione, nei termini annunciati, e cioè:  dalle ore 19.00 dell’8 e fino alle ore 07.00 del 11 novembre sulla viabilità ordinaria e a partire dalle ore 22.00 dell’8 e fino alle ore 06.00 del 11 novembre sulla viabilità autostradale. Attenzione perché non finisce qui: si tratta solo della prima parte di un pacchetto che prevede nel suo complesso ben quindici giorni di stop dei distributori di benzina, alternati fra loro con pause. E immediatamente si è scatenata la corsa al distributore prima dell'ora di chiusura. A Milano già da ieri lunghe code alle pompe di benzina. Oggi ancora peggio, fino a quando i distributori avranno scorte e saranno quindi costretti a chiudere anche in anticipo rispetto all'inizio dello sciopero. Nelle motivazioni allo sciopero, le associazioni lamentano che il governo non è intervenuto sulla liberalizzazione del mercato dei carburanti, che continua a essere controllato da potenti lobby che fanno sì che in Italia ci siano i prezzi più alti d'Europa. Niente da parte del governo, dicono ancora i benzinai, rispetto al provvedimento di deduzione forfettaria.
Lo sciopero riguarda tutta l'Italia, ma per venire incontro alle popolazioni colpite dalle alluvioni, si è deciso che in Lunigiana i distributori rimarranno aperti in segno  di «solidarietà alle popolazioni colpite dal violento nubifragio». Nel dettaglio, i comuni che non parteciperanno alla chiusura dei distributori sono quelli di Aulla, Bagnone, Filattiera, Fivizzano, Mulazzo, Pontremoli, Villafranca e Zeri.
Intanto a Firenze e provincia secondo quanto comunica la prefettura ci saranno undici distributori che garantiranno il servizio anche durante lo sciopero. Ecco quelli del capoluogo toscano: Q8 Easy Viale Talenti Firenze Q8 Easy Via Senese, loc. Due strade, Firenze Q8 Strada provinciale 34 loc. Cimitero del Pino Firenze Shell Strada Provinciale Raccordo Varlungo Firenze Shell Via Maragliano 2 Firenze Shell Via Sestese Firenze Beyfin Viale G. Luder C/ o aeroporto Peretola Firenze Beyfin Via Rocca Tedalda Firenze Shell Via Bronzino Firenze Beyfin Via Senese Loc. Galluzzo Firenze Q8 Viale Guidoni Firenze (aperto per rifornimenti Pubbliche Assistenze e bus della Ditta LINEA).
In provincia di Firenze invece questo l'elenco dei distributori che rimarranno aperti: Q8 c/o Centro i Gigli Campi Bisenzio, Q8 Via Paolieri Campi Bisenzio, AGIP Via Circonvallazione Sud Campi Bisenzio Beyfin Via Pistoiese loc. S. Angelo a Lecore Campi Bisenzio, AGIP Via P. Paolo Pasolini C/ Centro Sesto Fiorentino Beyfin Via Pisana Loc. Casellina Scandicci, API Strada di Grande Comunicazione, FIPILI direzione mare EMPOLI Shell Via Tosco Romagnola EMPOLI Shell P.zza S. Rocco EMPOLI, AGIP Via Petrarca Figline Valdarno BEYFIN P.zza Ragazzini Palazzuolo sul Senio Esso Via Pulica Montelupo Fiorentino Totalerg Strada Statale 429 Certaldo Shell Strada Statale 67 Lastra a Signa Shell Via Pisana 112 Barberino Val d’Elsa Shell Dicomano, Agip Firenzuola Total Via Casenuove Taiuti S. Piero a Sieve 4Petroli Loc. Massarella Fucecchio 4 Petroli Loc. Bivio Streda Cerreto Guidi, IP Strada per S. Croce Fucecchio Agip Reggello.