BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AF/ Massobrio: ecco come si esce insieme dalla crisi

L'Artigiano in Fiera a Milano L'Artigiano in Fiera a Milano

Ci abbiamo messo la faccia, siamo stati anche noi sulla porta come i vecchi osti, coi pezzi di carne da mostrare o i menu: “Entrate che adesso siete stanchi: c'è il cotechino in sfoglia con la verza”. E la gente entrava, stava lì, su quella nave che è la fiera, che è stata per 10 giorni un luogo dove ridere e piangere insieme, segnando, con Milotz, le cose che sono belle. Poi ognuno è tornato nelle proprie case, ognuno nei suoi paesi. E tutti hanno visto che mettendosi insieme si può salpare. Qualcuno magari ha conservato quei volantini bianchi, e rimettendo a posto l'auto l'ha ritrovato e forse avrà riletto quella frase di Angelo Scola: “Dalla crisi si esce solo insieme, ristabilendo la fiducia vicendevole. E questo perché un approccio individualistico non rende ragione dell’esperienza umana nella sua totalità. Ogni uomo,  infatti, è sempre un “io-in-relazione”. Per scoprirlo basta osservarci in azione: ognuno di noi, fin dalla nascita, ha bisogno del riconoscimento degli altri. Quando siamo trattati umanamente, ci sentiamo pieni di gratitudine e il presente ci appare carico di promessa per il futuro. Con questo  sguardo fiducioso diventiamo capaci di assumere compiti e di fare, se necessario, sacrifici”. M'è sembrato di vedere questi 10 giorni, m'è sembrato che parlasse a quei ragazzi dell' InPresa.

© Riproduzione Riservata.