BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ L’etica del Dr House e quel dolore che aiuta a capire

Dr House Dr House

Ma House sa anche un’altra cosa: che c’è un bene e un male, un trattamento giusto e uno sbagliato: che esiste davvero una verità. E lui la cerca: non sa come chiamarla ma la cerca; in una puntata arriva ad arrestarsi il cuore per vedere cosa c’è dopo la morte. Cerca la verità, perché capisce e sa che esiste una verità. E per questo House piace, per questo è seguito e osannato; perché, che lo si sappia dire o no, House è l’araldo di quello che più profondamente ognuno di noi porta in sé, l’araldo della ricerca piena di certezza della verità, l’araldo del senso religioso.

Dunque ci addentreremo con filmati e storie nel mondo di Gregory House, mondo che affascina proprio perché ci è più vicino di quanto pensassimo, più vicino televisivamente di tante trasmissioni apparentemente “moralmente corrette”, ma che mancano di quel passo in più che non è solo tecnico, ma che tocca l’umano, laddove l’umano raggiunge le sue corde più forti nel dolore e nella capacità di invocare la manifestazione di un significato.

Lunedì 19 dicembre 2011, ore 21

Aula Magna - Università degli Studi di Pavia

Carlo Valerio Bellieni
Università degli Studi di Siena

L’etica del Dr. House

coordina
Rosanna Nano - Università degli Studi di Pavia

© Riproduzione Riservata.