BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICETTE/ L'agnolotto del plin e la diatriba piemontese

Pubblicazione:venerdì 2 dicembre 2011

L'agnolotto del plin L'agnolotto del plin

Impastate la farina con tre uova intere e nove tuorli come spiegato nel video. Quando l'impasto è morbido e senza grumi dividetelo a metà e lasciatelo riposare 15' prima di tirare la sfoglia con il mattarello o la macchina.

Per il ripieno, in una padella rosolate separatamente in olio extravergine prima la carne di vitello, poi il maiale e infine il coniglio. Una volta rosolati, mettete la carne (in tre passaggi) in una grande pentola dove avrete già iniziato a soffriggere il trito di verdure e aromi. Dopo aver posto il maiale nella pentola, bagnate con un bicchiere di vino e due litri d'acqua, e infine aggiungete il coniglio rosolato. Aggiungete mezzo cucchiaio di sale grosso e fate cuocere a fuoco molto basso per 4-5 ore. Quando il ripieno è cotto tritatelo.

Nel frattempo cuocete il riso nel latte a fuoco basso, con un cucchiaio di sale fino per 30', in modo che il riso assorba tutto il latte. Mescolate la carne con il riso e, se il ripieno risulta troppo morbido, aggiungete ancora un poco di Parmigiano Reggiano. Preparate i ravioli come spiegato nel video.

Ricetta di Annamaria Tamasco • Pastificio Defilippis – Torino

http://www.youtube.com/watch?v=37yqKnuChtw



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.