BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CORTE COSTITUZIONALE/ La postacelere è in ritardo? Si ha diritto ad un risarcimento

La Corte costituzionale ha stabilito che se la postacelere arriva in ritardo, si ha diritto ad un risarcimento.

Foto AnsaFoto Ansa

La Corte costituzionale ha stabilito che se la postacelere arriva in ritardo, si ha diritto ad un risarcimento.


Se la postacelere arriva in ritardo avete diritto ad un risarcimento. E’ quanto stabilisce la Corte Costituzionale, in base alla considerazione che l'esclusione di qualsiasi responsabilità di Poste italiane Spa per il ritardato recapito delle spedizioni si da considerarsi come un «ingiustificato privilegio». E’ quanto emerge dalla sentenza numero 46, emanata dal giudice Giuseppe Tesauro. Con la quale è stato dichiarato illegittimo l'art. 6 - nella parta in cui si escludono responsabilità - del testo unico delle disposizioni legislative in materia postale, di bancoposta e telecomunicazioni (Dpr n. 156 del 1973).


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO