BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CORTE COSTITUZIONALE/ La postacelere è in ritardo? Si ha diritto ad un risarcimento

Foto AnsaFoto Ansa

 
Tutto era partito da un causa intentata dalla Gea (società Gestione epurazione ambiente) di un errore di spedizione, aveva perso una gara di appalto. La Consulta ha dato ragione al Tribunale di Napoli, che aveva sostenuto che si applicava «in favore del gestore un ingiustificato privilegio, svincolato da qualsiasi esigenza connessa con le caratteristiche del servizio, senza dunque realizzare alcun ragionevole equilibrio tra le esigenze del gestore e quelle degli utenti del servizio».

© Riproduzione Riservata.