BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FESTA 17 MARZO/ Si lavora o non si lavora? La politica è divisa e il governo ancora non ha deciso

Pubblicazione:

Il logo della festa dell'Unità d'Italia  Il logo della festa dell'Unità d'Italia

Festa completa anche per gli studenti? "Ricordare a scuola il 150esimo dell'Unità nazionale si deve e si può. Ha ragione la Gelmini. Ma certo non occorre farlo proprio il 17 marzo, giornata delle celebrazioni. Si può farlo nei giorni precedenti o nel successivo. Altrimenti non si spiega perché il 2 giugno o il 25 aprile o il 1 maggio non celebriamo a scuola i motivi di queste ricorrenze". E cosa ha detto il ministro dell'istruzione Maria Stella Gelmini? "Il modo migliore per festeggiare nelle scuole 'non dare un giorno di vacanza in più, ma trascorrere la giornata dedicando l'approfondimento ai temi del Risorgimento, legati ai 150 anni della storia del nostro Paese'. Nel caso in cui le scuole dovessero rimanere chiuse, questo 'comporterebbe anche un problema per i genitori e sarebbe sbagliato equiparare l'anniversario ad una qualsiasi giornata di vacanza. E' qualcosa di più di una giornata di vacanza''.
 

Aggiungendo: , ''E'sbagliato pensare che la posizione di tutti coloro che ritengono importante celebrare a scuola i 150 anni piuttosto che lavorare sia legata alla posizione della Lega. Non c'è alcun 'appiattimento sul Carroccio', anzi in questo clima di crisi economica è necessario fare un atto d'amore verso il nostro paese. Lavorare quel giorno, così come altri sacrifici che stiamo facendo per rispondere alla crisi, sia un fatto positivo''. Ma ci sono altri che invece la festa la vogliono, eccome, Il sindaco di Firenze Matteo Renzi ad esempio: ''La mia posizione è che le scuole devono rimanere chiuse il 17 marzo'' ha detto. "E' festa nazionale non c'è discussione e faremo una grande festa. A Firenze, nella notte tra il 16 e 17, ci saranno appuntamenti molto belli. E poi, nella notte tra giovedì e venerdì, a mezzanotte alzeremo il tricolore che mi ha consegnato il Presidente Napolitano sul tetto del nuovo teatro del Maggio musicale''.

Allora, alla fine, il 17 marzo cosa faremo? Il Consiglio dei Ministti prende tempo. Doveva decidere nei giorni scorsi ma ha rimandato. Il ministro Sacconi ha riferito che "E' meglio festeggiare e lavorare insieme. Stiamo cercando una soluzione che non pesi sulla crescita economica e consenta di celebrare adeguatamente un evento che cade ogni 150 anni. Anche io se perdo questa occasione rischio di non vedere la prossima....".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.