BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ 14 febbraio 2011: santi Cirillo e Metodio. E' anche san Valentino secondo un’antica tradizione

Pubblicazione:

Icona con i santi Cirillo e Metodio  Icona con i santi Cirillo e Metodio

SANTO DEL GIORNO 14 FEBBRAIO 2011, SANTI CIRILLO E METODIO E SAN VALENTINO - Si celebra oggi la festa dei santi Cirillo e Metodio. Ma il 14 febbraio è più noto come il giorno di san Valentino, protettore degli innamorati. Festa che sicuramente ha assunto un aspetto consumistico e sempre meno legato alla tradizione cristiana, ma che ha un’origine molto significativa, risalendo indietro ai tempi dei riti pagani della Roma antica e al tentativo della giovane Chiesa cattolica di trasformare cristianamente tali riti, senza eliminare del tutto consuetudini radicate nella popolazione. Veniamo ai primi, i santi Cirillo e Metodio, patroni d’Europa. I due erano fratelli nel sangue e nella fede, nacquero a Tessalonica (attuale Salonicco, Grecia) all’inizio del sec. IX, da un magistrato bizantino. Si occuparono dell’evangelizzazione dei popoli della Pannonia e della Moravia.

Nell’862-863, preparandosi a intraprendere una missione nella Grande Moravia (oggi regione orientale della Repubblica Ceca), Cirillo creò il primo alfabeto slavo, detto “glagolitico”, il cui uso è oggi quasi del tutto scomparso; per molto tempo al santo si attribuì la creazione dell’alfabeto cirillico, inventato probabilmente da un suo seguace. Di sicuro tradussero per le popolazioni slave la Scrittura e anche i testi della liturgia latina. Per questa missione apostolica sostennero prove e sofferenze di ogni genere. Papa Adriano II riconobbe l’importanza della loro opera, confermando la lingua slava per il servizio liturgico. Cirillo morì a Roma il 14 febbraio 869, mentre Metodio tornò in Moravia, dove proseguì la sua opera missionaria e divenne arcivescovo nell’869. I santi Cirillo e Metodio furono canonizzati nel 1881 da papa Leone XIII.
Giovanni Paolo II nel 1980 li ha proclamati, insieme a San Benedetto abate, patroni d'Europa.
Vediamo ora nel dettaglio chi era san Valentino e perché proprio in questo giorno la Chiesa Cattolica lo ricorda.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SANTI CIRILLO E METODIO E SAN VALENTINO DI OGGI 14 FEBBRAIO 2011


  PAG. SUCC. >