BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CRONACA QUI/ Revocate le deleghe a Luca Talice, assessore leghista

Revocata la nomina all'assessore provinciale indagato per abusi sessuali

Luca Talice, foto Ansa Luca Talice, foto Ansa

Scandalo a luci rosse, segate: così la stampa definisce il caso dell'assessore leghista Luca Talice, assessore della provincia di Monza e Brianza, esponente della Lega Nord.

Adesso gli sono state revocate le deleghe. Un articolo su Cronaca Qui rivela che "il presidente della provincia Dario Allevi ha revocato le deleghe a Polizia provinciale, Sicurezza e Protezione civile". Motivo: La denuncia in cui è incorso il politico per "molestie sessuali presentata nei suoi confronti da due giovani consiglieri comunali di Seregno, pure loro militanti nel Carroccio". Si tratta di un uomo e di una donna. Al tempo dei fatti, i due erano minorenni. Luca Talice si professa innocente. L'assessore si era autosospeso, "nella speranza di veder concludere in poche settimane la vicenda giudiziaria che lo vede indagato".