BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIEGO ANEMONE/ Spuntano una lista di 400 nomi e 77 mln di euro di tasse evase

Al termine delle indagini sul gruppo Anemone, spunta un lista di 400 nomi che avrebbero beneficiato dei suoi favori.

Fotolia Fotolia

Al termine delle indagini sul gruppo Anemone, spunta un lista di 400 nomi che avrebbero beneficiato dei suoi favori.


La magistratura di Perugia ha chiuso le indagini sugli appalti concessi per i «Grandi eventi». E ha stilato una lista in cui compaiono 400 nomi tra politici, funzionari dello Stato, caserme istituzioni relgiose e ministeri che avrebbero beneficiato di ristrutturazioni gratuite. Il sistema messo in piedi dal costruttore Diego Anemone assieme al provveditore ai Lavori pubblici Angelo Balducci e il capo della Protezione civile Guido Bertolaso avrebbe permesso, secondo la Guardia di Finanza, di evadere al fisco oltre 70 milioni di euro.

Ora le Fiamme gialle intendono recuperarli sequestrando tutti i beni di Anemone, compreso il noto Salaria Sport Village. Stando alle ricostruzioni effettuate grazie all'incrocio delle testimonianze di operai e fornitori coinvolti nelle ristrutturazioni, Anemone avrebbe addebitato gli inteventi nelle case private sui conti dello Stato


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO