BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELISA BENEDETTI/ Mistero sulla morte della ragazza di Perugia, scagionato il fidanzato

Pubblicazione:

Elisa Benedetti, foto Ansa  Elisa Benedetti, foto Ansa

ELISA BENEDETTI MISTERO MORTE - Troppi lati oscuri nella morte di Elisa Benedetti, la ragazza di Perugia ritrovata cadavere nei boschi di Civitella Benazzone. Oggi l'autopsia, che forse chiarirà quantomeno il motivo della morte, che si suppone sia avvenuta per il freddo, anche se appare altrettanto certo che la ragazza avesse assunto delle droghe.

Intanto è stato scagionato il giovane di 28 anni che ieri si era recato a un bancomat di Firenze con quella che sembrava essere la tessera di Elisa: in realtà il giovane, Alex, era il suo fidanzato e quella tessera era intestata a entrambi, per cui l'uso era assolutamente lecito da parte sua. E' stata poi interrogata nuovamente Vanessa Coltrioli, l'amica con cui Elisa era uscita e rimasta fino alla sparizione. Ci sono discordanze nelle sue parole: Vanessa aveva detto che le due ragazze avevano conosciuto die nordafricani al bar di un autogrill poi si erano lasciati, mentre uno di loro ha detto che si erano dati appuntamento alla discoteca red Zone, discoteca dove invece le due non si sono viste.

C'è poi il mistero della scomparsa dei due cellulari con i quali Elisa ha chiamato la notte il 112 dicendo di essersi persa, di essere stata violentata (ipotesi smentita dai primi esami sul suo corpo): evidentemente qualcuno se n'è impossessato, evidentemente Elisa non era sola nel bosco. Come testimonia anche una persona che abita nella zona, la Casa del Diavolo, che ha detto che la ragazza gli ha citofonato dicendo poi di aver sbagliato casa. L'uomo dice di aver sentito almeno altre due auto passare davanti casa sua dolo quella di Elisa.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DI ELISA BENEDETTI


  PAG. SUCC. >