BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ 21 febbraio 2011: san Pier Damiani, cardinale vescovo di Ostia e dottore della Chiesa

Pubblicazione:lunedì 21 febbraio 2011

Andrea Barbiani, San Pier Damiani, 1776 (particolare) Andrea Barbiani, San Pier Damiani, 1776 (particolare)

Dante fa raccontare al santo della sua vita contemplativa condotta nel monastero di Fonte Avellana, un tempo luogo che fruttava al Paradiso molte anime, ma che ora è diventato così sterile, che non manca molto che tutto ciò sia rivelato. San Pier Damiani spiega poi come in questo monastero fosse vissuto col nome di Pietro Damiano, e si chiamò Pietro Peccatore nella comunità di Nostra Signora (presso Ravenna) sul litorale Adriatico. Quando gli mancavano ormai pochi anni fu chiamato a prendere quel cappello cardinalizio che ora passa da un prelato cattivo a uno peggiore.

E poi, continüando, disse: «Quivi
al servigio di Dio mi fe' sì fermo,

che pur con cibi di liquor d'ulivi
lievemente passava caldi e geli,
contento ne' pensier contemplativi.

Render solea quel chiostro a questi cieli
fertilemente; e ora è fatto vano,
sì che tosto convien che si riveli.

In quel loco fu' io Pietro Damiano,
e Pietro Peccator fu' ne la casa
di Nostra Donna in sul lito adriano.

Poca vita mortal m'era rimasa,
quando fui chiesto e tratto a quel cappello,
che pur di male in peggio si travasa.


(D. Alighieri, Divina Commedia, Paradiso XXI, vv. 113-126)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.