BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CATANZARO/ Dirigente vieta la gita al ragazzo down. I compagni di classe si ribellano

Ad una ragazzo affetto dalla sindrome id down di una scuola media è stato impedito di partecipare ad una gita scolastica. 

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

IL RAGAZZO DOWN E LA SOLIDARIETA’ DEI COMPAGNI  - Ad una ragazzo affetto dalla sindrome di down di una scuola media è stato impedito di partecipare ad una gita scolastica. I compagni di classe, per solidarietà, hanno deciso che non parteciperanno più alle gite future.

 

Gli studenti di una scuola media in provincia di Catanzaro si sono uniti per protestare contro quella che hanno considerato una forma di discriminazione inaccettabile. Ad un ragazzo down è stato impedito dal dirigente scolastico di partecipare ad una gita di classe.

 

Ida Mendicino, responsabile del coordinamento regionale calabrese per l'integrazione, racconta:  «In un primo momento la dirigente della scuola si era rifiutata di far partecipare lo studente alla gita», al che i genitori hanno segnalato il fatto alle forze dell’ordine, dal momento che una norma riconosce le gite scolastiche come «un'opportunità fondamentale per la promozione dello sviluppo relazionale e formativo di ciascun alunno», nonché per «l'attuazione del processo di integrazione scolastica dello studente diversamente abile, nel pieno esercizio del diritto allo studio».

 

 

CLICCA > >QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO