BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO RUBY/ Spunta il chirurgo dell'Olgettina. Dopo i regali anche il botox?

Chirurgia plastica Chirurgia plastica

E non era la prima volta che li vedevano insieme. I paparazzi si scatenarono, ma non si seppe granché di una eventuale love story. Era lui, comunque: il chirurgo estetico Giacomo Urtis. Che, in una intervista a Sassari&Hinterland, periodico di informazione e di sport, ha detto essere "il dermatologo del figlio di Barbara Berlusconi".

Nel suo studio di Alghero si occupa di VIP di vario livello, tra i quali personaggi che lavorano con Lele Mora (sarebbe molto amico della sorella). Al telefono con un giornalista del Corriere della Sera Urtis spiega di lavorare oggi per clienti molto esclusivi. Del tipo: i Duchi del Kent, il Principe del Lussemburgo, i proprietari della Vuitton. Fa anche da centro di smistamento per altri colleghi: prenderebbe una percentuale sui nomi che manda da loro. Ma allora cosa centra Urtis con le ragazze dell'Olgettina?

LE PUNTURINE - Ecco come è andata. Il suo nome è spuntato fuori da una delle innumerevoli intercettazioni telefoniche condotte sul caso Ruby dalla procura di Milano. In una di queste telefonate, una delle ragazze si lamentava del ritardo di Spinelli (il tesoriere di Berlusconi) nel pagarle l'affitto. Dall'altro capo del telefono un'altra non identificata ragazza le risponde che lei invece ha urgenza di farsi rifare "il sedere" (parole sue). A questo punto entra in ballo "Giacomo": "Amò, ma ti rifai le punture da Giacomo?".