BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ARCORE/ Video - Scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine

Ad Arcore si sono verificati scontri e tafferugli tra i manifestanti anti-Berlusconi e le forze dell’ordine.

Gli scontri ad Arcore Gli scontri ad Arcore

Ad Arcore si sono verificati scontri e tafferugli tra i manifestanti anti-Berlusconi e le forze dell’ordine.


Un gruppo di persone si è distaccato dalla manifestazione principale per raggiungere la residenza del premier, Villa San Martino. I poliziotti li hanno respinti con alcune manganellate, alle quali sono seguiti dei veri e propri corpo a corpo e cariche da parte della polizia. Poliziotti e carabinieri che presidiavano l’entrata della villa sono stati oggetto di lanci di bottiglie e pezzi di vetro. Dopo un’ora circa di apparente calma, si sono verificati nuovi disordini. Gli agenti e i militari sono hanno sciolto un gruppo che aveva bloccato l'incrocio tra via Roma e via Casati. Le forze dell’ordine sono state bersagliate da un lancio di sassi, a cui hanno fatto seguito le cariche della polizia. Diversi agenti e manifestanti sarebbero rimasti feriti, e un giornalista contuso.

In una nota, Gianfranco Mascia, tra gli animatori dell’evento, esprime parole di dura condanna nei confronti degli episodi di violenza da parte di chi protestava: «Come cittadini Viola ci dissociamo dall'iniziativa di una decina di facinorosi che ad Arcore hanno tentato di formare un corteo non autorizzato. Durante tutta la manifestazione la Rete Viola e il Popolo Viola di Milano hanno chiesto di mantenere la mobilitazione allegra, pacifica e colorata, seguendo lo spirito nonviolento dei Viola».

«La nostra solidarietà va alle forze dell'ordine con le quali manteniamo un rapporto di stretta collaborazione, come dimostrano le decine di mobilitazioni grandi e piccole organizzate da noi Viola in questi mesi, senza nessun episodio di violenza. Siamo vicini al carabiniere ferito e gli esprimiamo tutta la nostra solidarietà».


CLICCA > >QUI SOTTO PER IL VIDEO DEGLI SCONTRI