BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YARA GAMBIRASIO/ Da Brembate i "miracoli" del piccolo angelo che ci fanno sperare

Pubblicazione:martedì 1 marzo 2011

Yara Gambirasio nel giorno della Cresima (Foto Ansa) Yara Gambirasio nel giorno della Cresima (Foto Ansa)

In questi tre mesi, un esercito di persone si è mosso per lei, non ha mai ceduto allo sconforto e non per testardaggine, ma per amore. Quante immagini abbiamo girato di persone sotto la neve, con il sole o con la pioggia, dalla mattina a quando calava il buio. Non sono riusciti a trovarla e oggi li vediamo piangere, perché si sentono sconfitti. Ma non è così. In un mondo capace solo di condannare o, peggio ancora, capace solo di indifferenza, centinaia di persone si sono mosse obbedendo al cuore. E questo è stato un altro miracolo della piccola Yara.

 

La comunità di Brembate non sarà più la stessa, questo è certo. E non perché, come qualche giornale ha frettolosamente concluso, oggi la gente è più smarrita e più sola, ma esattamente per il motivo contrario. Come don Corinno ha detto tante volte, la tragedia di Yara ha creato un senso di vicinanza tra la gente, di solidarietà e di affetto reciproco. “Il fatto di Yara non solo ci interessa, ma ci fa interessare l’uno all’altro”. Questo cambia, perché una tragedia come questa scuote il cuore di chiunque, ci fa smarrire, provoca paura. E come potrebbe non essere così? Ma sarebbe tremendo se fossimo costretti a vivere questi sentimenti nella solitudine, senza qualcuno che ci aiuti a dare una risposta che salvi la speranza. Ecco, questo è tutto. Perché il dolore è talmente grande che non si riesce ad aggiungere altro.

 

Fuori dalla chiesa di Brembate è ricomparsa la foto. C’è Yara sorridente e sotto c’è scritto: “Siamo smarriti, aiutaci tu”. È così, lei ha già fatto tanti piccoli miracoli. Oggi che è nelle braccia del Signore, bisogna che ci aiuti a non dimenticarceli.

 

(Massimo Romanò)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
01/03/2011 - Quante Sante Maria Goretti (PAOLA CORRADI)

Quante Sante Maria Goretti ci sono, angeli innocenti che testimoniano il martirio per vivere una vita normale, fatta di piccole cose ma anche di grandi beni. Ci vorrebbe più forza in questa testimonianza, dal vescovo e perchè no dal Papa.....