BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA/ Presentato oggi in Vaticano "Gesù di Nazaret" il nuovo libro di Benedetto XVI

Foto Ansa Foto Ansa

PAPA LIBRO GESU' DI NAZARET -  Quindi, "non si contesta la realtà esistente" ma si apre "un'ulteriore dimensione rispetto a quelle che finora conosciamo", si legge nel libro. E ancora: Gesù risorto "non è un cadavere rianimato" destinato in "un tempo più o meno breve" a tornare nella vita di prima e ad un certo punto "morire definitivamente". La sua resurrezione "è stata l'evasione verso un genere di vita totalmente nuovo, verso una vita non più soggetta alla legge del morire e del divenire, ma posta al di là di ciò - una vita che ha inaugurato una nuova dimensione dell'essere uomini". Il cristianesimo infine non è solo una visione morale, dice il Papa. "L'esegesi liberale ha detto che Gesù avrebbe sostituito la concezione rituale della purità con quella morale: al posto del culto e del suo mondo subentrerebbe la morale. Allora il cristianesimo sarebbe essenzialmente una morale, una specie di 'riarmo' etico. Ma con ciò non si rende giustizia alla novità del nuovo testamento", chiarisce il Papa.

"Al posto della purezza rituale non è semplicemente subentrata la morale, ma il dono dell'incontro con Dio in Gesù Cristo", scrive Ratzinger, chesottolinea come "la devozione dell'Ottocento ha poi di nuovo reso unilaterale il concetto di purezza, l'ha ridotto sempre più alla questione dell'ordine nell'ambito sessuale, inquinandolo così anche nuovamente col sospetto nei confronti della sfera materiale, del corpo".

© Riproduzione Riservata.