BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YARA GAMBIRASIO/ Esclusiva Tgcom: le foto del furgone bianco, il video integrale a Quarto Grado, il simbolo misterioso sul corpo

Il furgone bianco nella via dove fu rapita Yara Il furgone bianco nella via dove fu rapita Yara

Dice il Tgcom: "La novità, che potrebbe avere risvolti clamorosi, è che non si tratta di una X ma di un simbolo, che potrebbe avere un significato particolare. Per interpretarlo gli investigatori hanno coinvolto gli esperti di sette e gli studiosi di simbologia. A oggi non ci sono riscontri certi, anche se questa specie di uguale tagliato in due da una lunga X potrebbe riportare alla simbologia runica, legata a qualche corrente di magia rituale. In particolare avrebbero un significato di sacrificio legato alla femminilità, alla natura, con riferimenti specifici al freddo e alla tempesta. Sul corpo di Yara, oltre alle ferite che si è provocata nel tentativo di difendersi, sono stati trovati anche altri segni, tutti molto lievi, tutti realizzati probabilmente quando la ragazzina era già stata uccisa. Oltre alla X sulla schiena, anche una linea incisa sul torace ha richiamato gli esperti i segni della simbologia runica. E ha aperto davanti agli occhi degli investigatori un’ipotesi inquietante: la ragazzina è stata vittima di un vero e proprio rituale esoterico?".

E ancora, un'altra esclusiva: Enrico Fedocci, giornalista di News Mediaset, ha rivelato oggi al programma Mattino Cinque: "C’è già stata la comparazione dei DNA e gli inquirenti sono molto avanti e sono verso la chiusura dell’inchiesta. Secondo me sanno già chi sono gli assassini”. Il giornalista, in collegamento da Brembate con Federica Panicucci, ha poi detto: “A proposito della comparazione dei due DNA ritrovati sul corpo di Yara con i DNA prelevati da amici, conoscenti, sospettati e altro, gli inquirenti dicono che devono ancora cominciare. Ma, per quanto mi riferiscono le mie fonti, c’è già stata la comparazione e gli inquirenti sono molto avanti e sono verso la chiusura dell’inchiesta. Secondo me sanno già chi sono gli assassini. Il quadro è molto chiaro: ci sono degli elementi che non conosciamo per esigenze di tipo investigativo per una sorta di riserbo degli inquirenti che devono portare a conclusione questa indagine, ma, per quanto mi riguarda, sanno esattamente dove devono andare e nel giro di pochissimo tempo avremo delle novità importantissime. Secondo me, il delitto di Yara non rimarrà senza un colpevole o senza colpevoli.”

© Riproduzione Riservata.