BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA/ L'incontro con i sindaci: "Solidarietà e sussidiarietà per far convivere più soggetti"

L'incontro del Pontefice con l'Associazione nazionale dei comuni italiani. Il ruolo fondamentale secondo il Papa di solidarietà e sussidiarietà. L'invito a sostenere le realtà religiose

Foto Ansa Foto Ansa

Ieri Benedetto XVI ha ricevuto in udienza i membri della dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani. Nelle sue parole, il Pontefice ha richiamato il ruolo di solidarietà e sussidiarietà, principio per la convivenza tra diverse espressioni dell'umanità all'interno di uno stesso paese: "La molteplicità dei soggetti, delle situazioni, non è in contraddizione con l'unità della Nazione, che è richiamata dal 150esimo anniversario che si sta celebrando".


"Unità e pluralità"  ha aggiunto il Papa, "sono due valori che si arricchiscono mutuamente, se vengono tenuti nel giusto e reciproco equilibrio". Il Papa ha ricordato agli amministratori l'importanza che hanno nel contesto civile locale realtà come gli oratori e le case religiose così come gli istituti di assistenza, realtà che, ha detto il Papa, dovrebbero essere sostenute anche dalle amministrazioni: "Svolgono attività sociali, sono oratori, parrocchie, case religiose, istituti di assistenza". Aggiungendo: Sono realtà che svolgono attività di rilevante utilità sociale, essendo fautrici di umanizzazione e di socializzazione, particolarmente dedite alle fasce emarginate e bisognose. Auspico che tale preziosa attività trovi sempre un adeguato apprezzamento e sostegno, anche in termini finanziari".