BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTERA/ Quel fiume di scartoffie che lascia il Veneto “alluvionato” da 45 anni

Pubblicazione:venerdì 18 marzo 2011

un mezzo anfibio dei Vigili del fuoco in azione a Soave, in provincia di Verona (Foto Ansa) un mezzo anfibio dei Vigili del fuoco in azione a Soave, in provincia di Verona (Foto Ansa)

Dal Bacchiglione salito a livelli di guardia nel centro di Vicenza, agli smottamenti registrati sui Colli Euganei, le cronache di queste ore ripropongono, insieme, la conta dei danni e la denuncia dell’inerzia. Impietosamente denunciata, quest’ultima, qualche settimana fa da un gruppo bi-partisan di sindaci padovani, con una lettera da cui si ricavava che dei fondi promessi si erano viste solo le briciole, e, soprattutto, che gli interventi erano di fatto bloccati; inclusi quelli di ripristino degli argini smantellati dalla furia dei fiumi.

 

 

Quale sia l’esatta fotografia del Veneto che rischia di finire sommerso e devastato, d’altra parte, l’ha indicato da tempo un rapporto di Legambiente: 161 Comuni su 581 (dunque oltre uno su quattro) in condizioni critiche, di cui 108 a rischio alluvione e 41 a rischio frane; 12, in particolare, minacciati da entrambe. Servirebbero 2 miliardi e mezzo di euro per riparare i danni dell’ottobre scorso e mettere in sicurezza il territorio.

 

Ma ad oggi gli unici soldi sono i 300 milioni che l’accoppiata Berlusconi & Bossi era venuta a promettere di persona, oltretutto con un ritardo di giorni e dopo essersi concessa un tranquillo week-end, nell’ennesima passerella mediatica. Di quelle briciole è arrivata appena la metà; e pure questa mancia viene erogata con esasperante lentezza. Al punto che Giovanni Miozzi, presidente Pdl della Provincia di Verona, l’altro ieri ha tuonato: “Adesso voglio la testa di qualcuno, chi ha dormito vada a casa”. Uno sfogo dettato dal primo parziale, ma già micidiale, bollettino dal fronte scaligero: l’esondazione dei fiumi Alpone e Tramigna, con una ventina di sfollati.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >