BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YARA GAMBIRASIO/ Esclusiva "Oggi": massacrata a pugni e poi strangolata

Una esclusiva del settimanale Oggi in edicola domani. Secondo le indagini, la ragzzina sarebbe morta per strangolamento dopo essere stta massacrata di pugni. Esclusa l'ipotesi assideramento

Foto Ansa Foto Ansa

YARA GAMBIRASIO ESCLUSIVA OGGI - Massacrata a pugni e quindi strangolata. Così sarebbe morta Yara Gambirasio. Lo rivela in una esclusiva il settimanale Oggi in edicola domani 23 marzo. L'articolo sul giornale è a firma di un giornalista bergamasco Giangavino Sulas. Nell'articolo si dice che Yara non è morta di freddo ma per strangolamento. L'assassino l'ha soffocata usando tutte e due le mani.
Per dire ciò, la conferma è nei forti segni di pressione delle mani sulla gola della ragazza. Tutte queste indiscrezioni arriverebbero dalle indagini degli inquirenti.  Ad esempio dagli esami dell'anatomopatologa Cristina Cattaneo che si sta occupando della lunga autopsia su Yara. Ma prima dello strangolamento, l'assassino ha infierito massacrandola di pugni. Due vistose ecchimosi sotto agli occhi e un colpo fortissimo alla tempia sinistra. Al momento dello strangolamento Yara si sarebbe trovata in stato di incoscienza. Poi già morta l'assassino l'ha anche colpita con un coltello. Il fatto che non abbia perso sangue dimostra che era già morta.



CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE L'ESCLUSIVA DI "OGGI" SULLA MORTE DI YARA GAMBIRASIO


COMMENTI
22/03/2011 - il regno dei cieli (luisella martin)

Mi sono commossa leggendo l'articolo. Ho pensato che il regno dei cieli potesse essere qui e anche a Gambirasio quella sera quando Yara tardava. Ho immaginato che la sua mamma avesse telefonato in palestra e che la maestra e le sue compagne fossero uscite subito a cercarla, chi a destra, chi a sinistra, chiamandola ad alta voce...E qualche minuto dopo ho immaginato che la signora che aveva visto passare il furgone bianco sentendo urlare, avesse chiamato subito la polizia e ho immaginato che subito la polizia fosse intervenuta. Yara si sarebbe salvata! Ma il regno dei cieli non é qui e nemmeno é vicino a noi perché abbiamo scelto di vivere le nostre tante verità che si assomigliano tutte e che ci tranquillizzano.