BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

AEROPORTO TRAPANI/ Chiuso al traffico civile, Ryanair, Meridiana e AirOne a Palermo

Chiuso al traffico civile l'aeroporto di Trapani. E' destinato al momento a esclusivo uso militare nelle operazioni contro la Libia. Diverse compagnie si spostano a Palermo

L'aeroporto di TrapaniL'aeroporto di Trapani

Dal 20 marzo il traffico civile all'aeroporto di Trapani è stato fermato. Questo in seguito all'inizio delle ostilità contro la Libia. Di fatto, l'aeroporto di Trapani è un aeroporto militare, anche se normalmente adibito a uso civile. Con l'arrivo dei jet militari della coalizione anti Gheddafi e l'uso delle piste per azioni di guerra, ovviamente si è pensato di fermare tutto il traffico civile, in quanto l'aeroporto diventa un possibile obbiettivo militare a rischio bombardamenti e attentati.
Le autorità non hanno però comunicato alcuna data possibile per la riapertura al traffico civile. Al momento, fino al 28 marzo, è stato predisposto un servizio di bus per collegare lo scalo con quello di Palermo. Intanto Ryanair, Meridiana e AirOne hanno spostato la loro sede operativa da Trapani proprio a Palermo. Ryanair comunica che lo spostamento è attivo fino al 28 marzo, mentre AirOne fino al 13 aprile. L'aeroporto stesso non dà alcuna indicazione ufficiale, tranne quella della chiusura del traffico civile. Intanto il senatore del Pd Antonio D'Alì ha rilasciato una richiesta ufficiale, chiedendo che lo scalo venga riaperto al più presto. “Auspichiamo  che le autorità tale provvedimento, nel frattempo si valutino tutti gli interventi necessari per garantire le prospettive occupazionali e di sviluppo che l’aeroporto assicura con i suoi quasi 2 milioni di passeggeri l’anno per la Sicilia occidentale”.

© Riproduzione Riservata.