BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINMECCANICA/ Napoli, il viceprefetto Saporito si toglie la vita. Era indagato

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

Il Cen è previsto dal Piano sicurezza del 2007, varato dal governo Prodi per Napoli e comprendente nuove caserme e impianti per la videosorveglianza. L’appalto per la sua realizzazione vale 37 milioni di euro ed era stato aggiudicato ad un consorzio temporaneo di imprese alla guida del quale si trovava Elsag Datamat, azienda orbitante nell’area di Finmeccanica e del quale facevano parte Vitrociset spa, Engeneering ingegneria informatica spa, Cap Gemini Italia spa, Organizzazione impianti tecnologici (Oit) srl. Partecipò alla gara d’appalto anche la Selex comunication controllata da Selex sistemi integrati; si tratta dell’azienda il cui amministratore delegato è Marina Grossi, nientemeno che la moglie di Pierfrancesco Guarguaglini, numero uno di Finmeccanica. La Selex, tuttavia, si ritirò dalla gara.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.