BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PARROCO/ Yara è una santa. E’ morta come Maria Goretti

Secondo il parroco di Brembate di Sopra, don Corinno Sotti, Yara Gambirasio è una santa, morta per difendere la propria verginità allo steso modo di santa Maria Goretti.

Foto AnsaFoto Ansa

Secondo il parroco di Brembate di Sopra, don Corinno Sotti, Yara Gambirasio è una santa, morta per difendere la propria verginità allo steso modo di santa Maria Goretti.

Continuano le indagini per identificare l’assassino di Yara Gambirasio, la 13enne di Brembate di Sopra trovata morta il 26 febbraio, esattamente tre mesi dopo la sua scomparsa. Tanti indizi, innumerevoli elementi da vagliare, ma ancora niente di certo. E0, al contrario, la certezza far dire don Corinno Scotti, il parroco di Brembate, nel corso dell’omelia della Messa, che Yara è una santa. «Lei è come Santa Maria Goretti - ha detto - morta per proteggere la sua castità. È una santa».Raccontando di aver nuovamente incontrato i genitori della piccola, ha spiegato che «la loro forza è l'amore, l'amore tra loro due e l'amore per i loro figli».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO